Terra

Spaghetti all’amatriciana a modo mio

settembre 7, 2015
Spaghetti all'amatriciana a modo mio

Questo piatto, originario di Amatrice, un piccolo centro del Lazio, è molto semplice e gustoso. Tutto il procedimento si svolge in contemporanea. L’ingrediente principale è il guanciale di maiale piuttosto magro, diventato difficile da trovare, allora io l’ho sostituito con la pancetta affumicata.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di spaghetti;
  • 100 gr. di pancetta affumicata;
  • Mezza cipolla di media grandezza;
  • 6 pomodori maturi o 400 gr. di polpa di pomodoro;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva;
  • 100 gr. di pecorino (essendo cilentani sostituiamo il pecorino con un cacioricotta di capra);
  • Mezzo peperoncino fresco;
  • Sale q.b.

Preparazione:
Sbollentate i pomodori e spellateli, tagliateli a dadini, ed eliminate i semi.
Tagliate la pancetta a dadini non molto piccoli, in alternativa si trova in commercio della pancetta già tagliata a cubetti.
Mettete sul fuoco, contemporaneamente, una padella capiente e la pentola per cuocere la pasta.
Nella padella mettete l’olio e la cipolla, fatela appassire, quindi versate la pancetta pancetta facendola rosolare, poi aggiungete i pomodori e il peperoncino.
Aggiustate di sale e fate cuocere per circa dieci minuti a fuoco medio.
Intanto cuocete la pasta in acqua salata, scolatela e versatela nella padella col sughetto, mescolate per bene e impiattate con una spolverata di cacioricotta di capra o pecorino.
Buon appetito!

Il Film: “Il cappotto”

Agli spaghetti all’amatriciana a modo mio abbiniamo “Il cappotto” – di Alberto Lattuada (1952).Cappotto, Il
Nella Pavia degli anni ’30 lo scrivano Carmine de Carmine, impiegato comunale, conduce una vita modesta. Lavora in maniera esemplare e con umiltà, ma nonostante questo viene continuamente mortificato dal suo capo (il segretario comunale) e dal sindaco.
Una discreta somma ricevuta casualmente gli permetterà di dare un acconto per acquistare il tanto agognato cappotto, che purtroppo gli verrà rubato da uno sconosciuto la notte del 31 Dicembre.
La più grande interpretazione di Renato Rascel nel film tratto dal racconto omonimo di Nikolaj Gogol.

Clicca su questa riga per vedere il trailer!

Giudizio critico: ****

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Spaghetti all’amatriciana a modo mio ultima modifica: 2015-09-07T11:54:00+00:00 da tt1l0gwh

You Might Also Like

Leave a Reply